Utilizzare le app di messaggistica per questioni professionali è ormai un’abitudine piuttosto diffusa nelle aziende, che si tratti di scambiarsi informazioni o di trasmettere file di progetti o documenti. Un’app di messaggistica per aziende, per questo motivo, deve avere caratteristiche precise, che vanno oltre quelle legate alla comunicazione, e che assicurano una protezione totale da attacchi cyber.

Un’app di messaggistica per aziende, affinché sia ritenuta davvero sicura, deve permettere la trasmissione di messaggi e file, e consentire chiamate, ma, al tempo stesso, deve blindare questi scambi da potenziali intrusioni. Questo è necessario perché, attraverso questo strumento di comunicazione, troppo spesso si scambiano informazioni sensibili: qualcosa di estremamente prezioso per un’azienda, in quanto questi dati rappresentano l’asset portante del business. Da qui, la necessità di proteggere ogni singolo dato da furti e attività di spionaggio, pratiche estremamente diffuse, che le cronache di cyber-crime riportano ormai quotidianamente.

La risposta all’esigenza crescente di sicurezza nella trasmissione di informazioni aziendali – senza sacrificare la semplicità – è Crypty, un’app di messaggistica per aziende che nasce con lo scopo di soddisfare le esigenze di comunicazione in ambito professionale.

Protezione al massimo livello

Al centro del funzionamento di Crypty c’è il dato, inteso come l’informazione scambiata tra i partecipanti a una conversazione, che si tratti di due interlocutori o di un gruppo. Crypty, per questo, offre tutte le funzioni che si ritrovano nelle app di messaggistica istantanea, al fine di permettere una comunicazione immediata, intuitiva e scorrevole. Tra le funzionalità previste e permesse da Crypty ci sono:

  • chiamate e videochiamate;
  • messaggi testuali e vocali;
  • possibilità di creare gruppi e call di gruppo;
  • effettuare live streaming;
  • inviare e ricevere file di ogni tipo;
  • interazioni chat bot.

Una delle caratteristiche portanti di Crypty è quella di soddisfare tutte le più moderne esigenze di comunicazione, calandole in un contesto aziendale. Possiamo parlare, quindi, di un’app di messaggistica per aziende che garantisce la massima sicurezza, offrendo al tempo stesso un’interfaccia di facile utilizzo.

Il sistema crittografico

È il meccanismo di protezione dei contenuti di Crypty a renderla un’app di messaggistica per aziende con un elevato livello di sicurezza. La sua architettura, infatti, è costruita su tecnologie di comprovata efficacia, in particolare sotto il profilo crittografico, un sistema di protezione che inizia ad agire ancora prima dell’invio di un messaggio, e che parte dal controllo della presenza di eventuali malware. Una volta che viene verificata la sicurezza dell’ecosistema in cui la comunicazione avviene, si avvia il processo di autenticazione tra client – cioè chi partecipa alla chat – e server. Non una debole autenticazione con nome utente e password, ma un sistema a doppio fattore, basato su token. Solo a questo punto il server identifica le parti in gioco e, viceversa, il canale di trasmissione dei dati viene autenticato in tutta sicurezza. Da questo momento, ogni singolo messaggio o contenuto trasmesso viene protetto sfruttando delle chiavi crittografiche generate di volta in volta, con un meccanismo definito “double ratchet” (“doppio cricchetto”).

Un doppio ingranaggio

Il “double ratchet” è una finezza tecnologica che può essere spiegata in modo facile pensando a un doppio ingranaggio: uno più grande che ne contiene uno più piccolo. L’ingranaggio più piccolo è il primo ad attivarsi e lavora sulle chiavi dei singoli messaggi, dove, a ogni iterazione, vengono generate le chiavi del messaggio successivo. Per evitare che un attacco possa in qualche modo rilevare le chiavi create di volta in volta, entra in gioco l’ingranaggio più grande, che opera un reset del sistema. La combinazione dei due sistemi rende inattaccabile la generazione delle chiavi e, giocoforza, blocca qualsiasi tentativo di intercettazione e furto di dati da parte di chi si trova all’esterno della comunicazione.

Particolarmente efficace risulta essere l’implementazione di un sistema di account “anonimi”, basati cioè su codici o nomi, anche di fantasia e svincolati da indirizzi e-mail o da numeri telefonici. L’adozione di questo sistema rende impossibile risalire ai soggetti della comunicazione, e, tantomeno, permette di tracciarne la posizione.

Interfaccia semplice

La tecnologia al cuore di Crypty è abbinata a una lunga serie di altre funzionalità, progettate per proteggere le comunicazioni scambiate, senza impattare su semplicità e produttività.

Gli sviluppatori di Crypty, per non privare il mondo business della facilità di utilizzo di un’app di messaggistica istantanea “tradizionale”, hanno realizzato un’interfaccia user-friendly, innestando le tecnologie di sicurezza in modo impercettibile. Il risultato è che, qualunque sia il contenuto o la comunicazione effettuata tra due o più utenti di Crypty, un eventuale criminale informatico non ha comunque modo di accedervi. Così, gli asset dell’azienda e dei professionisti rimangono protetti in una vera e propria cassaforte digitale.

cta-richiedi-una-demo